Home » Fotografia » Acquisti e recensioni » I telecomandi di scatto remoto

I telecomandi di scatto remoto

Quali telecomandi di scatto si devono comprare?

Le tipologie di telecomandi in commercio sono moltissime. In realtà le due grandi distinzioni possono essere fatte tra telecomandi senza filo (wireless), e telecomandi con filo.

Telecomandi con filo

Telecomando di scatto fotografia

La loro praticità è un punto di forza, soprattutto se la lunghezza del filo supera almeno un metro. La maggior parte dei telecomandi di scatto più semplici hanno un singolo pulsante che serve per scattare fotografie, ed in più un blocco del pulsante per fare lunghe esposizioni. Il loro costo è molto contenuto e si trasportano con estrema facilità.

Sempre tra i telecomandi con filo possiamo ritrovare gli intervallometri, cioè telecomandi di scatto molto complessi che permettono di settare la fotocamera in maniera ottimale per varie tipologie di fotografia.

Gli intervallometri oltre al pulsante di scatto (con il relativo blocco), permettono di settare un ritardo (delay) tra uno scatto ed un altro, nonchè impostare un numero di foto da scattare in sequenza, o ancora determinare un tempo definito per fare lunghe esposizioni. Alcuni di questi sono anche dotati di segnali acustici che permettono di capire che tipo di lavoro stanno compiendo il telecomando e la reflex stessa.
Il costo di questi telecomandi è leggermente più elevato, ma in commercio se ne trovano di compatibili, e quindi a prezzi più contenuti.

Telecomandi senza filo

La praticità fatta telecomando. Il wireless è la più bella invenzione del ventunesimo secolo, infatti senza fili si possono sfruttare le capacità di questi telecomandi anche a lunghe distanze.

Tra i telecomandi wireless ritroviamo quelli ad infrarossi, cioè dei mini telecomandi tascabili alimentati da una batteria di piccole dimensioni. Il costo di questi oggetti è veramente bassissimo, tuttavia non sono molto pratici in quanto risultano essere adatti per autoscatti o fotografie non molto impegnative. Molte volte registrano problemi nel funzionamento in quanto la luce del sole può far interferenza tra il telecomando ed il ricevitore IR della reflex (esperienza personale).

In commercio si trovano trigger radio nati con l’intendo di sfruttare i flash off-camera, tuttavia se collegati con un apposito cavo, possono funzionare anche come telecomandi di scatto remoto, usabili fino ad una distanza di circa 15 metri. Il costo è praticamente identico a quello degli intervallometri anche se la possibilità di sfruttare questi come trigger radio per flash può stuzzicare la voglia d’acquisto.

Per concludere si hanno invece gli intervallometri wireless, cioè con le stesse caratteristiche dei primi ma senza filo. Il loro costo ovviamente è leggermente più elavato.

Telecomandi per Nikon

Telecomandi per Canon

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.