FotografiaGuide e tutorial

Il soffione in macrofotografia. Scopriamolo.

Il soffione è uno dei fiori più comunemente usati in macro. Sicuramente, nel periodo primaverile ed estivo, è capitato a molti di voi di scorgere nei prati questi piccoli fiori di color giallo. Il loro nome è Tarassaco.

tarassaco fiore

Molte sono le proprietà di questo fiore, ma l’aspetto più interessante per noi amanti della fotografia è la sua trasformazione in quello che comunemente chiamiamo soffione. Quest’ultimo non è altro che il seme del tarassaco.

La struttura del soffione è la seguente:

frutto piumato soffione fiore macrofotgrafia

I soffioni sono spesso protagonisti all’interno degli scatti macro sicuramente per la delicatezza e armonia che esprimono, ma in modo particolare per il loro “frutto piumato” che permette al fotografo di soffermarsi su specifici particolari degni della macrofotografia.

Fotografare un soffione.

Fotografare un soffione chiama in gioco tutta la fantasia del fotografo il quale può scegliere di rappresentare nel suo scatto l’interno soffione con la sua chioma piumata, oppure solamente una porzione di esso, ancora, scendendo più nel particolare, i singoli “frutti piumati”.
In questo articolo mi soffermerò su questo ultimo caso esplicitato nello scatto qui riportato.

tarassaco soffione
I passi:

1. Quando maneggiamo un soffione è fortemente necessaria una gran cautela in quanto esso è molto delicato e con maniere brusche rischieremmo di romperlo o danneggiarlo. Oltre alla cautela, una condizione importante è l’assenza di correnti d’aria o spifferi che possono far volare via i nostri frutti piumati, quindi se è possibile, scattate in luoghi riparati o chiusi;

2. Il nostro scopo è quello di prelevare dall’intero fiore dei singoli frutti piumati. Per fare questo vi consiglio l’utilizzo di una semplice pinzetta come quella che noi donne usiamo per le sopracciglia.
Essa permette di prelevare i singoli frutti dalla base senza rovinare gli altri circostanti. Questa operazione richiede delicatezza ed è importante prelevare il frutto afferrando con la pinzetta l’achenio (vedi foto struttura soffione) altrimenti se facciamo leva sullo stelo del frutto rischiamo di romperlo in quanto molto fragile;

3. Una volta scelti i nostri frutti piumati dobbiamo passare alla composizione della scena e qui entra in gioco la creatività di ciascuno di noi.
Possiamo riporre il nostro frutto in una posizione orizzontale, sdraiandolo ad esempio su una superficie specchiata, oppure in una posizione verticale dove quindi lo si mantiene in piedi (questa condizione richiede delle attenzioni particolari a cui intendo dedicare uno spazio specifico in un altro articolo).

4. Nel caso in cui decidessimo di arricchire il nostro frutto piumato con delle gocce d’acqua, uno strumento utile è una semplice siringa medica che permette di collocare le gocce in modo delicato e preciso sul nostro soggetto.

5. Una volta collocato sulla scena il frutto e messi a punto tutti i dettagli, possiamo finalmente scattare la nostra fotografia, sbizzarrendoci sui dettagli e i particolari da catturare.

tarassaco fiore lovers benedetta lavezzi

Riassumendo, ciò che ci serve è:

– Delicatezza e cautela;
– Una pinzetta da sopracciglia;
– Fantasia;
– Siringa medica;
– Per fare ingrandimenti spinti è necessario un obiettivo macro perché permette di mettere a fuoco a distanze molto ravvicinate.

Benedetta Lavezzi

Mi chiamo Benedetta Lavezzi, ho 24 anni e la passione per la fotografia mi accompagna da quando ero piccola. In prevalenza i miei scatti rientrano nella Macro-fotografia, ma in futuro desidero anche approcciarmi al mondo dei Landscapes, in quanto la voglia di crescere, imparare e scoprire cose nuove è fondamentale nella fotografia, come nella vita in generale.

Potrebbero interessarti

4 Commenti

  1. Ciao mi piacerebbe sapere in maniera anche semplificata come fotografare il frutto del soffione mentre è in volo. Grazie per l’attenzione.

    1. Ciao Luca, non è affatto facile perchè dovresti riuscire a mettere a fuoco un oggetto molto molto piccolo che vola via… Puoi provare a mettere a fuoco direttamente sul fiore, dopodichè con tempi molto veloci, e la raffica settata on camera, puoi provare a fotografare quanto da te richiesto.

      Tutto questo ammesso che tu abbia qualcuno che ti soffia sul fiore.

  2. Ciao Benedetta, adoro la macro, e mi cimento spesso con vari soggetti, adesso sto provando con i soffioni, cercando su internet un tutorial su come fotografarli, ho trovato il tuo, ecco, mi piacerebbe sapere come mettere in piedi sull’acqua il fiore con la goccia e scattare, ci sono accorgimenti da fare? Perché io non ci sono riuscita e nei tutorial non viene menzionato. Potresti aiutarmi? Grazie! ☺️

  3. Ciao, adoro la macro, e mi cimento spesso con vari soggetti, adesso sto provando con i soffioni, cercando su internet un tutorial su come fotografarli, ho trovato il tuo, ecco, mi piacerebbe sapere come mettere in piedi sull’acqua il fiore con la goccia e scattare, ci sono accorgimenti da fare? Perché io non ci sono riuscita e nei tutorial non viene menzionato. Potresti aiutarmi? Grazie! ☺️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button