Home » Fotografia » Acquisti e recensioni » Sigma 105 mm f/2.8 Macro DG OS HSM

Sigma 105 mm f/2.8 Macro DG OS HSM

Il sigma 105 macro vediamolo da vicino. La macrofotografia e la fotografia naturalistica in generale, sono i generi che preferisco. Dopo mesi di prove e confronti con amici ho optato per questo sigma.

Confezione

La confezione di vendita è notevole, forse la più ricca fra gli obiettivi che ho acquistato. All’interno della scatola troviamo:

  • Obiettivo (ma dai?!);
  • Custodia rigida di ottima qualità;
  • Cinghia per il trasporto;
  • 2 Paraluce: uno per formato APS-C e un altro per Full-Frame;

sigma 150 macro

Qualità costruttiva e ottica

L’obiettivo è molto solido e ben costruito, la ghiera di messa a fuoco non presenta giochi e la sua fluidità permette l’utilizzo della MAF senza troppi problemi (in macro e con cavalletto si lavora quasi esclusivamente in MAF!). Lo stabilizzatore funziona egregiamente e ha 2 selettori in modo da poterlo usare anche per i panning, l’AF è dotato di un motore ultrasonico ad anello (Ring-USM) e con messa a fuoco interna, così da mantenere la lunghezza fisica dell’obiettivo costante (utile per non spaventare i nostri piccoli soggetti).

sigma 105 stabilizzatore

Una cosa che ho senza dubbio apprezzato è la tropicalizzazione: il Sigma 105 è infatti resistente a polvere e schizzi d’acqua!
La qualità ottica è interessante e la nitidezza è il punto forte di questa lente.

Perchè ho scelto il sigma 105?

Ma perchè proprio il sigma 105? Prima di prenderlo ho avuto la possibilità, oltre al sigma, di provare vari obiettivi:

  • Nikon 105 f/2.8;
  • Tamron 90 f/2.8 (vecchia versione);
  • Sigma 150 macro;

La focale è la prima cosa da scegliere: io ho optato per circa 100mm per avere un buon compromesso di utilizzi. Una cosa che cercavo nella lente era infatti una buona versatilità, oltre al macro mi interessava usarlo anche per qualche ritratto (mezzi busti al massimo), ho scartato subito quindi focali troppo lunghe come il sigma 150 e troppo corte per non avere una distanza di lavoro troppo ridotta. Il tamron 90mm (vecchia versione) sebbene avesse una qualità ottica più che discreta, l’ho scartato per l’assenza di stabilizzatore e per uno scarso AF.
La scelta è ricaduta quindi fra il Nikon e il Sigma. Avendoli provati entrambi, non ho trovato grandi differenze fra i due, a dirla tutta ho trovato il sigma di qualità leggermente superiore! Costando anche meno la scelta è venuta da sè.

Una domanda che mi hanno fatto in molti è il confronto con il nuovo Tamron 90 f/2.8. Purtroppo non ho avuto modo ad oggi di provarlo, quindi non posso fare confronti.

SIGMA 105 MACRO

Vi lascio infine con qualche scatto fatto con il Sigma 105 accoppiato alla Nikon D7100: https://flic.kr/s/aHskQ2qto4

Marco Saccardi

Mi chiamo Marco Saccardi, studente di ingegneria cpm la passione per la fotografia che mi accompagna da quando avevo 14 anni. Prediligo Macro paesaggi e ritratti anche se in futuro desidererei approcciarmi di più sulla fotografia naturalistica!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.