Home » Photoshop » Fotoritocco » Panorama con photomerge in Photoshop

Panorama con photomerge in Photoshop

Per creare un panorama con Photoshop cosa si deve fare?

I processi da percorrere per creare una foto panoramica sono due, infatti in prima battuta nella fase di scatto è necessario immortalare dei pezzettini del nostro panorama stando però attenti, tra uno scatto e l’altro, di non lasciare troppo spazio.

Panorama paesaggio Photoshop

Ogni fotografia  (che rappresenta un pezzettino del panorama), deve contenere almeno un 30-35% del pezzettino successivo. In tal modo Photoshop riconoscerà dei punti di ancoraggio per creare il panorama.
Tra uno scatto e l’altro il movimento della macchina fotografica deve essere nullo, infatti il cavalletto è d’obbligo !

In commercio si trovano anche delle teste apposite per creare panorami, tuttavia i costi sono altamente proibitivi. In alternativa si trovano anche scelte meno prestigiose che però fanno egregiamente il proprio lavoro; se ti va di dare un occhiata, ecco qua:

In Photoshop…

Passando in Photoshop si entra nella fase della post produzione. Ci sono due metodi principalmente per creare un panorama in Photoshop. In questo articolo tratterò il metodo che sfrutta il comando Photomerge.

Una volta aperto Photoshop per creare una foto panoramica sarà sufficiente seguire il percorso File > Automatizza > Photomerge.
Istantanemante si aprirà una finestrella che permette di caricare più immagini tramite il tasto sfoglia… Photoshop permette anche di scegliere un layout apposito per processare le foto, tuttavia se la fase di scatto è stata sostenuta con coerenza, semplicità e precisione, il layout automatico è più che sufficiente !

Oltre a questo si può spuntare l’opzione fondi le immagini. La maggior parte delle volte sconsiglio di spuntare altre opzioni in quanto si possono comunque ottenere i medesimi risultati con passi successivi in Photoshop.

Una volta creata l’immagine panoramica, sulla destra nella palette dei livelli, avremo le varie foto unite fra loro unitamente alle relative maschere di livello. Se la fusione che ha creato Photoshop non dovesse piacerci è possibile modificare queste maschere per cambiare o spostare le varie sezioni.

Per concludere

Alla fine dei giochi avremo una foto panoramica che avrà una dimensione (sia in pixel, che in megabyte) molto maggiore rispetto ad un singolo scatto. È possibile che si vengano anche a creare delle zone vuote, non occupare da alcun particolare. A tal punto un semplice ritaglio della fotografia per escludere queste porzioni risolverebbe tutti i problemi.

Una volta concluso il processo di modifica della fotografia si potrà salvare la fotografia nel PC e pubblicare, ovvero prima ridimensionarla per alleggerire il peso del file finale.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.