Home » Lightroom » Corso Completo » Leggere l’istogramma – Adobe Lightroom #8

Leggere l’istogramma – Adobe Lightroom #8

Leggere l’istogramma è una delle prime cose che dobbiamo saper fare per procedere ad una corretta post produzione delle fotografie.

Come leggere l’istogramma.

Innanzitutto l’estensione del nostro istogramma va da 0-255, e all’interno di questa gamma dinamica troviamo i singoli colori dei canali RGB (rosso, verde e blu).

È importante distinguere determinate porzioni all’interno dell’istogramma, infatti si possono riconoscere 5 zone:

  • neri;
  • ombre;
  • esposizione;
  • luci;
  • bianchi.

Queste porzioni sono correlate alle relative slider, ed è fondamentale sapere che ognuna di queste voci modificherà solo ed unicamente una certa zona dell’istogramma; per assurdo, aprendo le ombre non andrò mai a lavorare sul cielo (raramente accade ciò).

Come leggere l'istogramma di una fotografia su Adobe Lightroom CC

Nel video mostro chiaramente come leggere l’istogramma per poter fare delle prime modifiche preliminari della fotografia.

Altri due concetti chiave fanno riferimento alle allarmi, i cosiddetti clipping, che ci consentono di capire quando stiamo sforando dalla gamma dinamica. Proprio su questo punto voglio porre l’attenzione perchè se si post producono in modo scorretto le foto si rischia di bruciare o chiudere le nostre fotografie, cioè perdiamo delle informazioni.

Per quando riguarda la teoria che sta dietro l’istogramma posso consigliarvi di leggere due semplici articoli:

Per tutto il resto ti consiglio di guardare questo video senza perderti l’intero corso gratuito che trovi QUA.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.