FotoritoccoPhotoshop

Sei in grado di esporre correttamente?

Come esporre per un paesaggio?

Una della prime domande che spesso incuriosisce gli appassionati di fotografia alle prime armi è quella del: “Come posso esporre in questa foto ?”

Non esiste una soluzione unica a questo problema, ognuno ha il proprio metodo, in base anche alla voglia che ha di armeggiare con Photoshop successivamente.

Prima di entrare nel mondo della postproduzione è giusto ricordare la presenza dei filtri graduati che permettono di ottenere ottime immagine con esposizioni corrette.

Alcuni di questi filtri hanno un costo contenuto, ma altri sono veramente costosissimi (ad esempio Lee, NiSi, Haida), pertanto la realtà di Photoshop ci viene in aiuto.

Come ottenere un'esposizione corretta

L’HDR

Questo metodo permette di realizzare una foto che ha una gamma dinamica molto più ampia rispetto a quella classica delle fotografie normali. Questo si realizza scattando dalle 3 foto in su (a scelta) con la modalità bracketing.

Quando si aziona la modalità bracketing si tenta di esporre correttamente per cielo e terra sfruttando le variazioni degli stop, infatti, per il cielo useremo una foto con compensazione negativa, per la terra una con compensazione positiva chiudendo il tutto con una fotografia ad esposizione zero.

La doppia esposizione (1+1)

Questo metodo prevede di scattare due fotografie, una per cielo ed una per la terra, per poi andare a lavorare sulla fusione delle fotografie e creare nella sostanza una doppia esposizione. Ecco che il buon uso delle maschere e la conoscenza della teoria relativa alle maschere di livello è altamente richiesto.

Lavoro con gli oggetti avanzati

Per esporre correttamente una scena si può lavorare anche con un singolo RAW, tuttavia ritengo che non si possano ottenere i medesimi risultati degli altri due metodi, in quanto non si può lavorare a pieno su zone della foto bruciate, o con le ombre chiuse. Tuttavia tentar non nuoce, e quindi basterà aprire la foto come oggetto avanzato, per poi crearne un duplicato e lavorare sul cielo (piuttosto che la terra, a seconda delle necessità).

Anche qui con un gioco di maschere di livello si otterrà una corretta esposizione della scena.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button