FotografiaGuide e tutorial

Fotografia notturna. Cose che potresti non sapere.

Della fotografia notturna ne avevo già parlato in un vecchio articoloUn approfondimento non guasta mai ed è per questo che ho deciso di scrivere questo piccolo pezzo.

Come si è visto per ottenere delle buone foto notturne si devono seguire dei dettami che permettono di avere dei buoni risultati. Tuttavia ci sono alcune impostazioni per scattare meno conosciute che in genere molti si rifiutano anche di conoscere!

Foto di Clemens Geiger

Fotografia notturna. Imposta la tua macchina.

Disattiva la riduzione del rumore on camera!

Lasciamo fare questo tipo di impostazione. Se attiva rallenterà solo la nostra sessione di scatto. Vi ricordo che dovete scattare in RAW, quindi tutte le modifiche relativamente al rumore si potranno fare successivamente in Photoshop (o Lightroom).

Dunque due sono le motivazioni che ci spingono a disattivare questa opzione:

  • Tempi d’attesa veramente troppo lunghi! Di notte spesso (quasi sempre) si fanno lunghe esposizioni di qualche secondo… Ecco il tempo viene quasi raddoppiato perchè assieme allo scatto parte il processo di riduzione del rumore.
  • Non si otterrà mai una riduzione del rumore qualitativamente buona come invece avremmo con l’ausilio di una software di post produzione.

Provare per credere!

La batteria. E cos’altro?

Bali fotografia notturna Michele Agostinelli
Foto di Michele Agostinelli

A meno che non si scelga di fare foto notturne in estate, generalmente la notte le temperature si abbassano e la batteria si scarica più velocemente!
Prima di uscire di casa accertiamoci di averla caricata al massimo e magari perchè no compriamone una di riserva.

Vogliamo poi parlare di quelle serate in cui è “buio pesto” e non si vede neanche dove posizionare il treppiede?
Muniamoci di torcia elettrica, con pochi euro se ne possono comprare di tutti i tipi. È anche consigliato qualche giorno prima, o il pomeriggio stesso, di fare una perlustrazione, individuare i punti ideali per scattare almeno sappiamo già dove dirigerci.

Spegnete le luci!

Per ottenere un’ ottima fotografia notturna ogni luce nelle vicinanze dev’essere spenta. Pensiamo a quando si cerca di immortalare la via lattea, od un fantastico cielo stellato. Se l’amico simpaticone si avvicina con una torcia elettrica nelle vicinanze della scena è altamente probabile che ci “falsi” tutta la foto. Ovverosia la nostra fotografia notturna potrà avere della luce parassita, potrà avere uno strano flare, o peggio qualche zona bruciata.

Spero con questi tre semplici consigli di aver arricchito le vostre conoscenze sulla fotografia notturna.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button