FotografiaGuide e tutorial

Cornice nella cornice. Parliamo di fotografia

Cornice e cornici, ma cosa s’intende?

All’ interno del vasto mondo della fotografia, fra le molte e svariate tecniche, ce n’è una che prende il nome come da titolo. Questa tecnica è molto efficace e di grande aiuto al fotografo per diversi motivi:

  • dare profondità alla composizione, aggiungendo un senso di tridimensionalità e dando all’osservatore la sensazione di poter “entrare nella foto”;
  • aggiungere contesto, mostrando elementi dell’ambiente in cui si trova il soggetto inquadrato;
  • mettere in risalto la scena creando uno scatto suggestivo e creativo;
  • permettere all’osservatore di avere la sensazione di essere lui stesso il fotografo, condividendo con lui l’esperienza e le emozioni che chi ha scattato la foto ha vissuto;
  • indurre curiosità nell’osservatore, in quanto la cornice può occludere parte della scena, creando una sensazione di mistero;

Nella nostra vita possiamo incontrare diversi elementi che possono fungere da cornice e quindi entrare a far parte del nostro scatto.

campo cornice fotografia

Finestre, corridori, porte, gallerie, sono tutti esempi che si prestano naturalmente a dar vita ad una cornice. Queste ultime non devono essere necessariamente complete, ma possono anche estendersi esclusivamente su di un lato. Perciò, possono fungere da cornici anche alberi, rami, scogliere.

Campo cornice

Quindi, liberiamo la nostra fantasia alla ricerca di cornici naturali che possano mettere in risalto il soggetto che intendiamo inquadrare. La tecnica della cornice nella cornice può essere utilizzata nella fotografia di paesaggio come in quella di ritratto, rivelandosi così una tecnica utilizzabile in diversi ambiti e contesti fotografici.

Una nota tecnica riguarda il tema della sfocatura. Ogni volta che si usa una cornice nella composizione è bene considerare se essa debba essere sfocata, oppure a fuoco come il soggetto principale. Se intendiamo sfocarla, si conferirà maggiore importanza al soggetto principale, unico elemento nitido e definito della scena. Se invece optiamo per mantenere a fuoco sia la cornice che il soggetto, cattureremo molti più dettagli che risalteranno il nostro scatto.

Riassumendo, gli assunti base per realizzare la tecnica della “cornice nella cornice” sono:

  1. Osservare con attenzione il contesto in cui ci troviamo in modo da individuare degli elementi che potranno fungere da cornice;
  2. Usare molta immaginazione, spesso le immagini che abbiamo nella nostra mente si rivelano molto utili per dar vita a scatti creativi e suggestivi;
  3. Effettuare diverse prove circa la messa a fuoco dei soggetti coinvolti nella scena in modo da scegliere quella che riesce a trasmettere l’emozione migliore;

Benedetta Lavezzi

Mi chiamo Benedetta Lavezzi, ho 24 anni e la passione per la fotografia mi accompagna da quando ero piccola. In prevalenza i miei scatti rientrano nella Macro-fotografia, ma in futuro desidero anche approcciarmi al mondo dei Landscapes, in quanto la voglia di crescere, imparare e scoprire cose nuove è fondamentale nella fotografia, come nella vita in generale.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button