Home » Fotografia » Come scegliere i valori ISO corretti

Come scegliere i valori ISO corretti

A volte non è proprio semplice scegliere i valori ISO corretti per la nostra fotografia, tuttavia con alcuni piccoli accorgimenti sarà molto più facile individuare i valori più idonei ai nostri scatti.

Le fotocamere di oggi ormai sono eccellenti dal lato ISO, infatti ottenere scatti di buona fattura senza rumore digitale è accessibile a tutti; anche i modelli entry level montano sensori di ottima fattura! Oltre a questo mettiamoci anche l’aiutino di Photoshop ed il gioco è fatto… Addio rumore!

Come scegliere i valori ISO corretti nella fase di scatto?

Inizia tutto dalla fase di scatto, se il triangolo dell’esposizione viene governato adeguatamente non ci saranno problemi. Pertanto è giusto affidarsi a Photoshop per correggere errori relativi al troppo rumore digitale però cerchiamo di partire già con uno scatto di ottima qualità.

Come scegliere gli ISO

Alzare gli ISO rende il proprio sensore assai più sensibile alla luce ambientale (o artificiale). Questo particolare è ottimo per coloro che si trovano a fotografare concerti, chiese o altri luoghi privi di luce. In realtà, com’è ben noto, l’aumento di questa variabile comporta la fuoriuscita di rumore digitale…

È solo un problema di rumore digitale?

Non è assolutamente un problema di rumore digitale e basta! In realtà, aumentando la sensibilità del sensore, ci sono altri fattori che vengono influenzati come ad esempio il degrado del colore e la riduzione della gamma dinamica.

 Pertanto, quali sono le soluzioni?

Non ci sono, tutto qua! Tutto dipenderà dalla nostra esperienza e dal tipo di foto che vogliamo ottenere.

Ricordati del rumore, della riduzione della qualità del colore, del restringimento della gamma dinamica e quindi della minor possibilità di post produzione. Sulla base di questo fai oscillare i tuoi valori di ISO da 100 in su.

Definire un tetto massimo è difficile in quanto ogni sensore fa storia a se. Generalmente raggiungere ISO 3200 permette di scattare anche in situazioni piuttosto difficili anche se è necessario valutare situazione per situazione.

Studia la scena e scegli i valori ISO corretti!

Studia la scena e sappi che valori di ISO più alti ti permetteranno di avere maggior libertà sulla velocità di scatto, infatti in situazioni limite conviene sempre aumentare di uno stop gli ISO in modo tale che anche i tempi di scatto possano essere più rapidi per evitare micro mosso, o soggetti in movimento nello scatto.

Lo stesso discorso è valido per la profondità di campo; se si necessitò di diaframmi più chiusi, a volte, è necessario aumentare i valori di ISO.

Considera il soggetto che stai scattando…

Come ho scritto poco sopra alti ISO causano una deformazione del colore e della gamma dinamica, pertanto, per soggetti come le persone questo può avere effetti molto negativi. Pensiamo alle sfumature del colore della pelle che possono essere compromesse da questo fattore… Correggere una cosa del genere in Photoshop diventa molto difficile! 

È buona norma provare il nostro corpo macchina affinchè si riesca a capire quanto effettivamente è in grado di reggere alti ISO, quanto colore può perdere, quanta gamma dinamica può vedersi ristretta, ma soprattutto, come verranno editati i file raw.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.