FotografiaGuide e tutorial

Come fotografare i fiori – la guida completa

Vediamo alcune regole d’oro per fotografare i fiori nel modo più corretto. Tutti nella vita almeno una volta abbiamo fatto foto ai fiori senza però saper bene come comportarci. Tipicamente sono i primi soggetti con cui si fa pratica una volta acquistata la prima macchina fotografica.
Vediamo però come fotografare i fiori in pochi passaggi.

Come fotografare i fiori – L’attrezzatura

L’uso di un teleobiettivo permette spunti compositivi completamente diversi rispetto alla norma.

come fotografare i fiori

Questo ci permette di riprendere il nostro soggetto da lontano, e soprattutto ci permette di schiacciare i piani molto di più di tante altre lenti con focali minori !
Con queste lenti possiamo dunque riempire il fotogramma, e se sufficientemente luminose, sfocare lo sfondo cosicché si concentri l’attenzione sul soggetto a fuoco.

 

Se invece si vuol sperimentare il mondo macro le lenti in questione permettono ingrandimenti eccezionali e distanze di messa a fuoco molto ridotte. Se un particolare di un fiore ci colpisce e vogliamo isolarlo dal resto della foto l’uso di obiettivo macro può essere l’ideale.

Certamente l’uso di queste lenti richiede un certo budget per l’acquisto quindi possono essere percorse altre vie più economiche come l’acquisto di lenti close-up, tubi estensori, soffietti o anelli d’inversione.

Quando scattare?

I migliori momenti per far foto ai fiori sono principalmente due. Come sempre in presenza di ombre morbide, quindi le giornate nuvolose sono un must.

come fare foto ai fiori

Ma le migliori foto si ottengono dopo la pioggia quando le gocce rimangono inerti sui petali. E se non piove?! Falsifichiamo l’acqua ! In questo articolo è spiegato come riprodurre gocce d’acqua come perle.

È altamente consigliato evitare le ore in cui il sole è al “massimo della sua potenza” e alto nel cielo (tipicamente le ore più calde della giornata). Se proprio si vuol scattare in giornate non nuvolose o post pioggia è consigliabile approcciarsi a questo tipo di foto nelle tarde ore del pomeriggio al tramonto o all’alba.

Come fotografare i fiori usando uno sfondo idoneo

Lo sfondo non è da sottovalutare. Una delle domande principali che dobbiamo porci è:

Come fotografare i fiori risaltando la loro bellezza, il colore ed i loro particolari?

Lavoriamo sullo sfondo, i colori sono fondamentali (ma non solo)!
Sfondi sfocati permettono all’osservatore di concentrarsi sul fiore e nulla più. Una gran confusione nello sfondo distoglierà sicuramente lo sguardo dell’osservatore.

Riguardo il colore abbiamo tantissime scelte. Le prime due molto basiche prevedono di scattare foto usando sfondi neri o sfondi bianchi. A mio parere un po’ piatti, ma in realtà si trovano molti scatti con questo tipo di sfondo che isolano completamente il fiore dal resto e permettono di concentrarsi sullo stesso.

fotografia macro fiore

Lo sfondo nero in realtà è possibile crearlo anche grazie all’aiuto di Photoshop, però il semplice uso di un cartoncino ci renderà la vita più semplice.

L’alternativa allo sfondo nero è sicuramente l’opposto, cioè fotografare i nostri fiori con sfondo bianco.

Volendo ottenere un risultato più d’impatto cerchiamo di immergere il fiore nei colori, ma soprattutto sfruttiamo le regole compositive che vedono la soluzione migliore nell’utilizzo dei colori complementari (o comunque affini).

 

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Potrebbero interessarti

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button