FotografiaGuide e tutorial

Il bilanciamento del bianco

Bilanciamento del bianco…Prenderci confidenza

bilanciamento del bianco temperatura

Ok, negli scorsi tutorial abbiamo visto l’ ISO, il diaframma e il tempo di scatto, ma per completare il processo di impostazioni della nostra reflex dobbiamo settare il bilanciamento del bianco.
Nelle fotocamere reflex più professionali, oltre alle modalità prefissate di “white balance”, vi è addirittura la possibilità di scegliere i Kelvin. Bilanciare il bianco sostanzialmente significa dare un punto di riferimento alla nostra reflex in base alla luce presente in location.
Se scattiamo una fotografia alla luce del sole, piuttosto che in uno studio fotografico coi flash o altro, la temperatura della luce sarà differente, quindi dovremo farlo presente alla nostra reflex tramite le impostazioni.

Il white balance automatico?

Se volete essere scomunicati dal sottoscritto fate pure… A parte gli scherzi, il bilanciamento del bianco automatico è altamente sconsigliato da tutti in quanto la fotocamera potrebbe registrare dei valori sballati, o ancora peggio, se ci troviamo in una situazione con due fonti di luce non sarà in grado di capire quale sia la temperatura più adatta.
Se scattate in Raw non è un grandissimo problema in quanto su Camera Raw, o Photoshop, è possibile cambiare in toto le impostazioni relative al bilanciamento del bianco.
Se invece volete un bilanciamento perfetto vi consiglio di utilizzare una greycard per avere il giusto bilanciamento del bianco, purtroppo non tutte le reflex ammettono questo tipo di impostazione.

La temperatura

bilanciamento del bianco temperaturaLa temperatura viene espressa in Kelvin, e come potete vedere nella foto sotto va dal rosso al blu. Indicativamente saremo a temperature più basse (nella zona rossa) in presenza di una luce di candela, salendo piano piano troviamo la luce delle lampadine, la luce del sole, neon, flash ecc.
Un esperimento che vi consiglio di fare per capire bene il funzionamento del bilanciamento del bianco è quello di scattare una fotografia alla luce del sole (ovviamente avendo impostato “sole” sul white balance), e vedrete che il bilanciamento del bianco è corretto. Provate ora a spostare l’impostazione su “lampadina ad incandescenza” e poi su “flash”. Notate nulla di diverso?

Bilanciamento del bianco tramite software

Scattate in RAW? Si ?! Allora siete salvi.
Scattate in JPEG? Si?! Siete salvi uguale, ma più limitati.
È possibile modificare la temperatura grazie a camera raw su Photoshop oppure con i livelli di riempimento e regolazione. Il bello di scattare in Raw però è quello che è possibile agire in tutto e per tutto sulla fotografia. Se avete una scheda SD capiente usatela, scattate in RAW !
 
Se ci trovassimo d’innanzi ad uno scatto completamente sbagliato se avete salvato in JPEG non potrete agire a fondo per recuperare la foto,e ciò vale anche per il white balance.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button