Corso CompletoLightroom

5 consigli per rendere Lightroom CC veloce

Purtroppo Lightroom è un software tanto semplice quanto meccanico nei suoi automatismi. Uno dei problemi più riscontrati è la lentezza dello stesso, pertanto in questo articolo voglio darvi alcuni consigli per rendere Adobe Lightroom CC veloce.

Non lavorare con HDD.

il mio consiglio è di creare dei cataloghi con le foto all’interno direttamente sul PC. Lavorare con foto stoccate in HDD esterni ci costringe a tener collegati questi hardware e quindi a perdere in velocità (soprattutto se sono connessi con USB 2.0).

Questo non vuol dire che dobbiamo mettere tutte le foto sul nostro PC, sarebbe assurdo! Semplicemente sto dicendo che quando si inizia il processo di lavoro una delle prime cosa che dobbiamo fare è copiare i file RAW in una cartella del nostro PC.
Ad esempio il mio HDD interno è suddiviso in due partizioni. Dentro la prima è stoccato il sistema operativo assieme ai vari programmi tra cui Photoshop, Lightroom ecc.; nella seconda partizione invece ho messo tutte le foto che devo poi lavorare in post produzione. Una volta raggiunto il limite di spazio carico le foto sul cloud di Amazon Drive e via un altro giro!

Non importiamo tutto!

Per rendere Adobe Lightoom CC veloce è necessario evitare di importare troppi file. Questo vuol dire che dobbiamo selezionare le nostre foto in uno step prodromico all’importazione.

Ci sono alcuni software che ci permettono di vedere gli scatti effettuati. In prima battuta è possibile usare Adobe Bridge, software ottimo per visualizzare le foto e farne una prima cernita; altrimenti possiamo scaricare i codec per visualizzare le nostre foto direttamente dalle cartelle di Windows/Mac.

Pensiamo ai fotografi matrimonialisti, o di cerimonia in genere, spesso si ritrovano con centinaia e centinaia di foto! Importare tutte queste foto vorrebbe dire far lavorare assai di più Lightroom con un conseguente rallentamento dello stesso.

Ottimizza le opzioni di importazione.

Quando ci troviamo a selezionare il metodo di importazione delle foto dobbiamo scegliere l’opzione “Minime”, se vogliamo rendere il catalogo più leggero dal punto di vista del peso in megabyte, tuttavia, se non vogliamo dei lag durante il nostro lavoro la scelta “1:1”.

la ragione di questo è legata al fatto che se scegliamo le miniature minime, Lightroom, deve rielaborare le foto tutte le volte che vogliamo zommare o adattare le stesse alla vista. Importare direttamente le foto nelle dimensioni 1:1 fa già questo tipo di lavoro.

Vi consiglio inoltre di spuntare l’opzione “Anteprime avanzate” per un risultato migliore; nel video spiego cosa sono.

Si può spuntare l’opzione anche successivamente in Modifica>Preferenze…>Prestazioni.

Incrementa la cache!

Per rendere Lightroom CC veloce è possibile incrementare la cache, ovverosia uno spazio temporaneo per stoccare dati mentre lavoriamo con Lightroom. Per fare ciò è necessario andare in Modifica>Preferenze…>Gestione file.

 

Nella sezione “impostazioni cache Camera Raw” si può inserire un valore assai alto (io ho messo 30,0 GB). Più sarà alto questo valore più dovrebbe velocizzarsi Lightroom. Adobe consiglia di inserire 20 GB per raggiungere prestazioni assai migliori.

Ottimizza i tuoi cataloghi.

Se vuoi migliorare le prestazioni di Adobe Lightroom CC cerca di importare solo le immagini necessarie nel tuo catalogo, quindi fai pulizia di tutto quello che non serve. Se non è sufficiente sfrutta l’opzione “Ottimizza catalogo” che puoi trovare in File>Ottimizza catalogo…

Ecco dunque 5 metodi semplici e rapidi per rendere Lightroom CC veloce e reattivo come qualsiasi fotografo desidera.

Emanuele Brilli

Mi chiamo Emanuele, sono appassionato al mondo della fotografia e della postproduzione. In questo blog voglio condividere il mio sapere con coloro che hanno curiosità e voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Potrebbero interessarti

5 Commenti

  1. Ciao Emanuele, sono un quasi principiante, in senso lato, da sempre, e particolarmente sulle varie operazioni in tema di post-produzione e in particolare soprattuto su Adobe Lightroom, di cui capisco il ruolo importante per mettere ordine e, non solo, sulla raccolta di foto accumulate nel corso del tempo. Un poco per pigrizia un poco (tanta) per ignoranza, vorrei, forse tardivamente, recuperare il tempo perduto. Sono stato molto ben impressionato dalla tua competenza e dalla esposizione chiara dei temi affronati. Non sempre afferro tutto con la dovuta necessaria base conoscitiva, ho volontà e pazienza. Ti saluto e ti ringrazio per quello e per come lo fai!
    Giuseppe

  2. Anche io mi unico ai complimenti di Giuseppe.
    Ho scoperto da poco il canale you-tube e questo sito e posso solo complimentarmi.
    Però avrei una domanda.
    Premetto che fotografo per passione e non per lavoro, ma quando lo faccio ritorno a casa con una ventina di giga di file, ho letto che consigli di mantenere i file su pc.
    Secondo te è opportuno mantenere un solo catalogo o, nel caso, potrebbe convenire creare anche un secondo catalogo? O potrebbe essere alla lunga dispersivo? (Già con uno fatico a ricordarmi dove sono le foto).
    Buona serata
    Ronny

    1. Ciao, dipende da te… Puoi creare più cataloghi e quindi avresti le foto distribuite in modo diverso, oppure lasci tutto in un catalogo andando ad usare delle raccolte (una sorta di sottocategorie all’interno di un unico catalogo).

      Ad esempio, catalogo “matrimoni”, raccolte “Federico e fFrancesca”, “Luca e Maria”, “Pino e Martina” ecc; catalogo “Macro”, raccolte “farfalle”, “fiori” ecc. All’interno delle raccolte puoi ulteriormente catalogare le foto per suddividerle e così via. Ti consiglio di guardare i miei video sulla catalogazione: https://youtu.be/GtZvcltjZ_w ; https://youtu.be/m2AzxRwEF14

      Ti ringrazio per seguirmi !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button